La prima impressione è quella che conta - confezionare le vostre creazioni

Categoria:

altri creativi

.   |   Articolo scritto da:

mariagrazia.ronco

.

Dovete vendere una vostra creazione? Ricordatevi sempre che la prima impressione in questo caso è quella che conta e l'esteriorità del pacchetto conta quasi come l'oggettino scelto. Attenzione: le persone che scelgono di acquistare oggetti fatti a mano, sono persone attente ai minimi dettagli... se acquistano un oggetto fatto a mano si aspettano come minimo un pacchettino anch'esso fatto a mano e molto curato.
Basta che fatcciate un giretto in internete vi si aprirà un mondo di idee e tutorial quindi niente panico.Create il pacchetto a seconda di quello che dovete inserire: buste, scatoline, sacchettini tutto possibilmente fatto a mano e ancora meglio con materiale riciclato. Tenete sempre in casa un bel foglio di carta da pacco vi sarà utile in ogni occasione e il suo aspetto così naturale si sposta benissimo con il fai-da-te.
Quindi carta da pacco, carta velina ma anche pagine di riviste in carta patinata, carta riciclata, pagine di calendari (sono fantastiche per fare le scatoline ed hanno una grammatura perfetta).
Scelto il "contenitore" dovrete abbellirlo, mi raccomando "esagerate" con i dettagli: bottoni, fiorellini di ogni tipo e materiale, cotonine, fili di lana, cotone, spago, perline che sicuramente non utilizzerete più per le vostre creazioni...
Io, prima di inserire l'oggetto nel pacchetto scelto, lo avvolgo sempre in carta velina, o in un sacchettino di plastica trasparente, o lo metto nella scatolina con ritagli a striscioline di carta velina o carta da pacco. Per le collane ho trovato dei bellissimi sacchettini in organza, io li acquisto già pronti, ma se siete brave con il cucito li potete fare voi, sono utilissimi per riporre poi le collane nella "scatola delle collane", così non si ingarbugliano tra di loro e si riparano dalla polvere; quindi metto la collana nel sacchettino di organza e quindi nel pacchettino prescelto.
Aggiungo sempre il mio bigliettino da visita con i miei links ed un biglietto di ringraziamento e istruzioni su come "conservare e mantenere" l'oggetto acquistato ed eventuali informazioni su materiali e tecniche usate.
Ok il pacchetto è pronto. Adesso va imballato e spedito.
Prima usavo le buste imbottite ma sono costosissime e poco differenziabili nella raccolta, così ho optato per normalissime buste a sacco bianche che costano molto molto meno, quindi dopo aver avvolto accuratamente il tutto nel "pluriball" lo metto nella mia busta bianca. Chi lo riceve potrà riciclare o differenziare.
Beh adesso non vi resta che liberare la vostra fantasia!!!!!

Seguici su Twitter
Dicono di noi
Segui il blog