Il curriculum personalizzato

Categoria:

altri professionisti

.   |   Articolo scritto da:

mara.d-angeli

.

Perché personalizzare il proprio curriculum? La risposta è semplice: per attirare l'attenzione.

Per aumentare le possibilità che il nostro curriculum porti all'esito sperato (ottenere un colloquio) è importantissimo comunicare bene quello che siamo e ciò che siamo in grado di fare.

Innanzitutto non consideriamo il curriculum come una lista della spesa. Evitiamo cioè di creare un noioso elenco impersonale di esperienze lavorative in cui nulla è evidenziato a dovere. Un testo così impostato difficilmente attirerà l'attenzione del datore di lavoro o del selezionatore dell'azienda a cui è indirizzato.

Il curriculum va visto come una strategia di marketing personale e per questo scritto pensando a chi lo leggerà.
Mettiamoci nei panni di chi riceverà la nostra candidatura e domandiamoci quali sono le caratteristiche che si aspetta di trovare in un possibile candidato.

A questo punto chiediamoci: sono in possesso di questi requisti? Come e dove ho acquisito tali competenze? Una volta risposto a queste domande, dovremo mettere in evidenza tutte le esperienze lavorative, formative ecc. che sottolineano le nostre capacità.

Le informazioni meno attinenti alla posizione a cui stiamo mirando potremo inserirle, ma senza evidenziarle particolarmente oppure ometterle direttamente. Attenzione però: talvolta, anche esperienze apparentemente lontane dal mestiere per il quale ci stiamo candidando potrebbero aver contribuito a sviluppare in noi competenze utili, quindi vale la pena menzionarle.

Insomma, ogni caso è a sé. Ciò che dobbiamo fare è analizzare il nostro percorso lavorativo, le nostre competenze ed estrapolare ciò che è più importante per l'azienda a cui ci stiamo proponendo.

Attenzione: mai mentire. Scrivere pensando a ciò che il possibile selezionatore stia cercando non significa inventarsi caratteristiche o esperienze inesistenti. Si tratterebbe senza ombra di dubbio di un completo autogol, perché la verità, già in sede di colloquio, trapelerebbe.

Il bello di un curriculum personalizzato è che ci permette di creare un testo mirato per ogni candidatura. Importante, infatti, è avere l'accortezza di non presentare lo stesso curriculum per tipologie di lavoro differenti. Mestieri diversi, competenze diverse da mettere in rilievo.

Apparentemente spedire lo stesso documento a quante più aziende possibili può sembrare un guadagno di tempo. In realtà, difficilmente oggi si rivela una strategia vincente. Impiegate qualche minuto/ora in più, perché, fidatevi, è tempo ben speso.