Internet per tutti: vi aiuta il Web Coach

Categoria:

assistenza pc

.   |   Articolo scritto da:

Staff

.

Tutti sono su Facebook ma voi non sapete come si fa ? Sognate di svuotare la vostra cantina e di vendere tutto su eBay ma non sapete accendere un PC? Oppure siete alla ricerca di un oggetto rarissimo ma non sapete come sfruttare al meglio la Rete per trovarlo? Niente panico, vi viene in soccorso il Web Coach, un utilissimo servizio per chi ha qualche difficoltà a rapportarsi con la Rete. Ne parliamo con la nostra iscritta Claudia che ha deciso di raccontarci la sua attività

D: Partiamo dall'inzio: cos'é il web coaching e come é nata l'idea ?

R: Il Web Coaching è un servizio di consulenza e supporto sul mondo di Internet, che ha lo scopo di diffondere a diversi livelli la "cultura della rete" fra i non addetti ai lavori. Nel 2011 e soprattutto in Italia, contrariamente a quanto si possa pensare, il web è ancora lontano dall'essere universalmente conosciuto in tutte le sue sfaccettature, le quali a loro volta cambiano e si evolvono repentinamente di anno in anno, anzi ormai di mese in mese. Per me, che ho imparato prima a usare il computer (un Mac primordiale degli anni Ottanta) che a camminare, l'inizio è stato naturale. Amici, conoscenti, colleghi mi chiedono da sempre aiuto su come vendere un oggetto su eBay, utilizzare YouTube e Facebook, acquistare una fotocamera o un viaggio online. Da lì, ho deciso di farne una professione.

D: Chi si rivolge a te in prevalenza? Anziani, giovani poco amanti delle tecnologie, aziende?

R: Il Web Coaching per i privati si rivolge in effetti a persone mediamente over 40 (ma non solo), che conoscono giusto Google e Outlook ma non vanno oltre, anche se vorrebbero. Le sessioni di coaching sono specifiche, su argomenti concordati, ad esempio come funziona Twitter o come si usa PayPal. Le aziende invece hanno bisogno di una figura di intermediazione con le web agency, che conosca i termini tecnici, le domande giuste da porre al fornitore, le ultime tendenze in fatto di social network, il giusto stile di un testo per il web, il metro di giudizio per decidere se una pagina Internet è stata prodotta come si deve: in sostanza una sorta di "regista" dell'immagine web aziendale nel suo complesso.

D: Come funziona esattamente la tua consulenza? Offri una sere di lezioni private a domicilio dell'utente?

R: Il Web Coaching per i privati si svolge esclusivamente per via telematica, attraverso Skype, che consente la condivisione dello schermo dell'utente. Io vedo ciò che avviene sul suo monitor in tempo reale e lo guido a voce attraverso il world wide web. Spesso le persone non sanno nemmeno che cosa sia possibile fare con Internet e sono io a suggerire metodi e strumenti per risparmiare tempo e denaro per numerose incombenze quotidiane (dal bollettino postale online al bollo auto, fino all'acquisto all'altro capo del mondo dell'oggetto desiderato, a prezzi impensabili).

D: Quali sono le domande più frequenti che ricevi dai tuoi clienti e su quali servizi?

R: Facebook direi che è uno degli argomenti più richiesti, sia da parte dei privati che delle aziende. Il sito eBay segue a ruota (soprattutto per gli acquisti sotto Natale…), anche per chi desidera svuotare la soffitta guadagnandoci qualcosa, oppure per chi non ha mai comprato all'estero e teme di subire raggiri o non conosce le procedure doganali. Spesso il Web Coaching diventa curiosamente anche un servizio di personal shopper, perché l'utente vuole anche un consiglio su quale computer da acquistare online è più adatto alle sue esigenze oppure vuole sapere se il prezzo è buono.

D: Puoi raccontarci qualche episodio curioso che ti é capitato o qualche richiesta particolare?

R: Alcune richieste difficoltose da gestire riguardano il download di contenuti multimediali (film, musica, e-book, software). Spesso gli utenti sentono parlare di persone che ascoltano musica e guardano film gratuitamente e vorrebbero fare lo stesso: il mio compito è spiegare loro che cos'è la pirateria digitale e fornire invece i metodi consentiti per guardare Woody Allen in streaming, ascoltare i Queen su iTunes o leggere Dostoevskij sull'iPad in modo legale, risparmiando comunque rispetto all'acquisto tradizionale. Le richieste particolari e più curiose arrivano dall'Internet Research Service, un servizio accessorio che offro sia a privati che ad aziende quando mi viene richiesto di cercare in Internet informazioni, contatti, prodotti, figure che l'utente ha perso la speranza di trovare. Mi è stato richiesto ad esempio di trovare un fornitore italiano di bismuto, il contatto di un avvocato statunitense, un libro raro e fuori catalogo, moltissimo materiale tecnico specialistico di diversi settori, o anche solo… un raro peluche Disney che non aveva nemmeno lo store ufficiale, per una piccola fan disperata.

Seguici su Twitter
Dicono di noi
Segui il blog