Le 10 domande che nessuno pone alle babysitter

Categoria:

babysitter

.   |   Articolo scritto da:

Staff

.

Guida alle domande più importanti che si dimentica di porre durante un’intervista

Come già espresso precedentemente sul nostro blog, l’intero processo di ricerca e selezione della babysitter rappresenta un’impresa assai critica. Il fatto che si debba affidare il bene più prezioso (il proprio figlio) ad una persona terza è la causa maggiore di tale criticità. Per questo motivo riteniamo che l’elemento più importante da considerare durante il processo di selezione di un candidato siano sicuramente le sue referenze. Su GliAffidabili.it la centralità di tale tema viene riconosciuto tramite un sistema di feedback che gli utenti decidono autonomamente di rilasciare dopo aver fruito del servizio.

Premesso ciò, vogliamo offrirvi un ulteriore strumento per facilitare il vostro compito nella scelta della vostra Mary Poppins. Qui sotto troverete elencate la lista delle 10 domande più importanti, e troppo spesso trascurate, da fare durante un’intervista. Le domande sono state divise in due diverse aree tematiche:

  • Background ed esperienza
  • Compiti ed abitudini

Background ed esperienza

 

Ambiente familiare in cui è cresciuta

Informarsi sul rapporto che ha avuto e che intrattiene tutt’ora con la propria famiglia e con i propri genitori. Importante chiedere della presenza o meno di fratelli e sorelle minori o anche cuginetti. La presenza di questi e un rapporto non conflittuale con la propria famiglia è spesso un sintomo di maggiore equilibrio nella gestione del bambino. Rucolinash, per esempio, menziona appositamente la sua esperienza con i propri cuginetti.

 

Età e sesso dei bambini con cui ha lavorato

Non dimenticate di chiedere l’età dei bambini da cui la vostra babysitter ha prestato servizio. E’ infatti molto difficile trovare una babysitter perfetta per ogni stadio della crescita di un bambino. Dal colloquio con il candidato dovrete essere in grado di capire se le qualità e competenze della persona che avete di fronte trovino perfetta corrispondenza con l’età del vostro bambino. Ciò però non esclude di certo la possibilità che babysitter quali Snyangel possano rivelarsi perfette per il vostro bambino anche se non specializzate in un età particolare. Capita poi ancor più di frequente di dimenticarsi di chiedere un particolare molto importante, ovvero il sesso dei bambini con cui ha lavorato.

 

Ragione della fine dei precedenti rapporti professionali

Può essere una domanda molto utile per capire la serietà e correttezza della persona a cui dovrete affidare vostro figlio. Utile a tal proposito informarvi anche sulla durata media dei precedenti rapporti. Approfittatene per chiederle anche le sue aspettative sulla durata del rapporto professionale in oggetto e se via siano circostanze che potrebbero compromettere la sua disponibilità (scuola, matrimonio, altro lavoro, ecc).

 

Descrizione della famiglia ideale con cui collaborare

In base al suo modo di agire ed alle esperienze avute con altre famiglie, chiedete di descrivervi la famiglia ideale presso cui lavorerebbe. Chiedendole per esempio il grado di autonomia a cui è normalmente abituata. Se è sua abitudine chiamare il genitore ai primi capricci o se chiama i genitori solo in caso di emergenze. Confrontate poi le sue risposte con la vostra situazione e il comportamento che pretendete dal vostro ideale di babysitter

 

Migliore e peggiore esperienza da babysitter

Chiedete al vostro candidato il momento di maggior gratitudine nel corso della sua carriera professionale e il perché di tale scelta. Potrete facilmente percepire la sincerità della sua risposta dall’emozione con cui ve la comunicherà. Diffidate in questi casi da risposte fredde o eccessivamente diplomatiche.

In modo del tutto speculare chiedetegli pure la peggior esperienza che abbia avuto e come si sia comportato in quell’occasione. Cercate di capire se tale scenario potrebbe riprodursi anche con (o per colpa) del vostro bambino.

 

Compiti ed abitudini

Organizzazione feste

Chiedete al candidato se ha mai organizzato in passato feste per bambini e se è un’attività che lo gratifichi. Importante accertarsi che la babysitter sia a proprio agio con il dover curare diversi bambini allo stesso tempo. Trovare una babysitter che sappia organizzare e gestire tali eventi può rivelarsi molto utile sia per il risparmio di tempo e costi per il genitore, sia per il rafforzarsi del rapporto tra bambino e babysitter. Alcuni utenti su GliAffidabili.it indicano di proposito la loro disponibilità ad organizzare feste e compleanni. E’ il caso per esempio di Cleop

 

Mobilità

Molte babysitter fanno della sedentarietà nella propria casa (o nella casa del bambino) una priorità. Chiedetele se è disposta a esplorare il quartiere a piedi con il bambino, visitando parchi, musei, librerie e parchi giochi. Dalle sue abitudini e dalla sua volontà di uscire con il bambino capirete molto sulla cura che la babysitter avrà della crescita complessiva del vostro bambino. Per assicurarsi che il candidato sia sincero nella risposta data, chiedetegli pure degli esempi di tragitti e camminate che era solito fare nelle sue esperienze passate. Su Gli Affidabili.it, vi sono utenti, come Castorosa che segnalano la loro disponibilità ad accompagnare ed andare a prendere i bambini a scuola. Diva_86 invece dice di amare la passeggiate subito dopo essersi presentata

 

Costo delle attività preferite

Un aspetto spesso sottovalutato dai genitori è il chiedere preventivamente se le attività e i giochi che la babysitter è solita proporre ai bambini sono a costo zero o comportano un esborso da parte della famiglia. Chiedendolo subito si evitano spiacevoli incomprensioni in futuro.

Testare la creatività

La creatività è sicuramente una grande qualità per una babysitter. Maggiori sono gli stimoli e la diversità delle attività proposte, maggiore sarà il beneficio per la crescita intellettuale del bambino. Provate a dare in mano al vostro candidato un giornale, della colla e delle forbici, e chiedetele di inventarsi un’attività che proporrebbe al vostro bambino.C’è chi invece, come Vale88, cita il suo passato da scout per evidenziare la sue grandi capacità di animazione

 

Rapporto con gli animali domestici

Concludiamo con un tema che a volte viene colpevolmente tralasciato. E’ molto importante che la babysitter vada d’accordo con il vostro animale domestico, nel caso ne possediate uno. Normalmente i bambini sono molto legati al proprio e percepiscono molto bene uno scarso feeling tra il proprio cagnolino/micio ed un’ altra persona. Tra i diversi profili presenti sul sito vi sono degli utenti come Marygio che dichiarano apertamente il loro amore per gli animali e si offrono anche come dogsitter. Da considerare il fatto che la presenza di un cane implichi quasi sempre che le uscite a piedi fuori debbano essere fatte accompagnando questo. Consigliamo inoltre di fare l’intervista in presenza del proprio animale domestico, in modo tale d’avere qualche elemento in più per giudicare la sincerità della risposta del candidato.

 

Sperando di aver fornito a numerosi genitori uno strumento supplementare per poter selezionare al meglio la propria babysitter, vi auguriamo una buona ricerca tra le centinaia di babysitter presenti su GliAffidabili.