perchè vuoi lavorare con i bambini?

Categoria:

babysitter

.   |   Articolo scritto da:

marilena.autorino

.

Tempo fa ho sostenuto un colloquio di lavoro presso un asilo nido.

La cosa che mi ferisce di più è che ho avuto la possibilità di farmi conoscere non perchè avessi un cv brillante ma solo perchè una ragazza per la quale avevo lavorato, aveva suggerito la mia candidatura.(la stessa direttrice mi disse che loro non scelgono per cv ma solo per conoscenze).

L'appuntamento è alle 10 del mattino presso la sede dell'asilo che conoscevo molto bene visto che per un anno intero tutti i pomeriggi passavo per prendere la piccola e andare a casa.Mi presento con un quarto d'ora in anticipo e ne aspetto almeno altri 30: quel mattino eravamo molte le candidate da visionare. Quando mi hanno chiamata mi sono presentata e ho dovuto ricordare alla direttrice chi era stato a suggerirmi.Poi mi sono stati chieste un pò di informazioni reperibili comunque dal cv. Ho incominciato il giorno dopo un breve "stage" ovviamente non retribuito e solo dopo 10 giorni sono stata chiamata di nuovo in direzione.

Mi hanno chiesto di scrivere un progetto formativo, mi hanno fatto tante domande, se sapevo cos'era il pof, e per ultimo: perchè vuoi lavorare con i bambini?

Sono rimasta per qualche secondo zitta poi: la più bella emozione di questo lavoro è che se tu dai un pò ad un bambino, loro ti restituiscono il doppio e poi un sorriso, un ricordo di un bimbo che hai amato e accudito sono più significativi e profondi di mille parole. sono uscita, sono salita nelle classi dei bambini più grandi, ho cercato la piccola che avevo accudito e che non vedevo da almeno un anno e lei mi ha sorriso e abbracciato. Cuore.

marilena

Seguici su Twitter
Dicono di noi
Segui il blog