COSA E' POSSIBILE DEDURRE/DETRARRE CON LA DICHIARAZIONE DEI REDDITI

Categoria:

commercialista

.   |   Articolo scritto da:

GIANLUCA.SIGNORINI

.

Con l’avvicinarsi del periodo in cui contribuenti e professionisti dovranno cimentarsi con la compilazione delle dichiarazioni dei redditi per l’anno 2010, si ritiene utile ricordare le principali fattispecie di oneri (sono state tralasciate quelle di importanza residuale) che danno diritto a deduzioni/detrazioni fiscali in sede di compilazione della dichiarazione dei redditi delle persone fisiche (mod. 730 – mod. UNICO Persone Fisiche):

• Spese mediche (specialistiche, generiche, ticket su prestazioni specialistiche, scontrini farmaceutici, ecc.)
• Spese per disabili
• Interessi passivi su mutui ipotecari per acquisto/costruzione abitazione principale
• Tasse scolastiche/universitarie
• Spese per gli asili nido
• Spese funebri
• Assicurazioni vita e infortuni
• Contributi previdenza complementare (pensioni integrative)
• Contributi volontari e/o obbligatori versati a enti pensionistici compreso CSSN su RC Auto e premio INAIL casalinghe;
• Contributi versati ai fondi integrativi al Servizio sanitario nazionale;
• Assegni di mantenimento all’ex coniuge
• Erogazioni liberali favore di ONLUS-ONG e altri Enti previsti dalla legge
• Spese veterinarie
• Contributi obbligatori pagati per i lavoratori addetti ai servizi domestici (colf)
• Spese per gli addetti all’assistenza personale di soggetti non autosuf´Čücienti (badanti)
• Spese per interventi (senza ampliamento) di manutenzione straordinaria/ristrutturazione/risparmio energetico su immobili (detrazioni 36% e 55%)
• Acquisti di immobili facenti parte di edifici ristrutturati (senza ampliamento)
• Spese per attività sportive praticate dai ragazzi di età compresa tra 5 e 18 anni
• Spese per intermediazione immobiliare per l’acquisto dell’abitazione principale
• Spese per canoni di locazione sostenute da studenti universitari fuori sede
• Spese per sostituzione frigoriferi e congelatori;
• Spese per canoni di locazione sostenute per l’immobile adibito ad abitazione principale;
• Spese per canoni di locazione a lavoratori dipendenti che hanno trasferito la residenza per motivi di lavoro

Per coloro che usufruiscono delle detrazioni per familiari a carico, è bene ricordare che fiscalmente è considerato a carico il familiare con reddito LORDO complessivo annuo non superiore a € 2.840,51.
 

Seguici su Twitter
Dicono di noi
Segui il blog