IL GRAFFITO

Categoria:

imbianchino decoratore

.   |   Articolo scritto da:

luca.pistelli

.

Il graffito, da non confondere con il graffitismo moderno che sarebbe quello di decorare una parete o altre superfici con bombolette acriliche, è una tecnica molto antica. Per effettuare un graffito dobbiamo prima fare una preparazione della superficie, facendo uno strato di arriccio ma pigmentato di nero. Nel frattempo o prima di fare l'arriccio, dobbiamo preparare il soggetto da riportare con sinopia e spolvero. Una volta asciutto l'arriccio andiamo a preparare il velo che sarà esclusivamente fatto con calce aerea e polvere di marmo e sarà un velo molto fine. Dopo steso il velo riportiamo l'immagine sul velo e subito dopo si inizia l'opera dello sgraffio che va fatta con molta attenzione e senza forzare con lo sgraffino. Se l'opera è molto grande la si lavora a giornate come si fa con l'affresco. Bisogna ricordare sempre che lo sgraffio va effettuato a calce fresca perche se effettuato a calce secca l'intonaco, che è fatto solo con calce aerea e polvere di marmo quindi senza niente che agisca da inerte, si romperebbe non permettendo la riproduzione dettagliata dell'opera. La colorazione si può anche invertire, cioè pigmentando l'arriccio di bianco e la calce aerea di nero. Il risultato è molto bello ed è una tecnica veramente unica nel suo genere.