Perché Personal Trainer

Categoria:

personal trainer

.   |   Articolo scritto da:

gabriele.sergi

.

“4x10+3x2+6x9”

Purtroppo a volte questo è quello che ci vediamo scrivere dai nostri istruttori di palestra.
E questo non ci aiuta a capire cosa fare e come farlo.
Se l’istruttore non è bravo, i nostri clienti si iscrivono per un mese, o peggio ancora pagano un annuale e dopo poco tempo abbandonano tutto.

Risultato?Andare in palestra non serve a niente, meglio fare una corsetta ogni tanto.Poi ci facciamo male e via nei centri di fisioterapia!

Parola d’ordine:prevenzione.

Benessere e salute, questa dovrebbe essere l’insegna della nostra palestra.
Sarebbe bello se avessimo un programma”cucito” su di noi come un sarto cuce magistralmente una camicia su un modello.
Avremmo più risultati, saremmo più felici, diventeremmo più indipendenti e padroni del nostro corpo:questo è quello che fa un personal trainer.
Naturalmente il sarto senza macchina da cucire non potrebbe fare un vestito perfetto.Proprio per questo il personal trainer si avvale di strumenti altamente professionali come bioimpedenziometri, laboratori metabolici portatili, cardiofrequenzimetri per monitorare l’attività ed essere sicuri di raggiungere l’obiettivo prefissato.

Farsi seguire da un personal trainer NON esclude la palestra ma vuol dire andare in palestra con le idee più chiare su cosa sia meglio per il nostro fisico e per la nostra salute.
Un personal trainer segue il cliente fino a che non è indipendente e poi, come qualsiasi insegnante che si rispetti, lo ammira da lontano compiaciuto dei risultati che ottiene con i mezzi e le nozioni acquisite.
Immaginate di avere il benessere nelle vostre mani, potete sentire cosa si prova a stare in armonia con se stessi e con il mondo circostante, potete raggiungere i vostri obiettivi in maniera autonoma.

Per curiosità , per interesse, per gioco consiglio a tutti di andare a fare una consulenza gratuita per valutare lo stato di benessere attuale da un bravo personal trainer…chissà che non vi piaccia indossare l’allenamento cucito su di voi…

Gabriele Sergi