Il Blog de GliAffidabili

Se cerchi un buon servizio fidati di chi lo ha provato!

Archivio per la tag 'recensioni'

Anche la CISL parla di noi: intervista alla rivista "Job"

Con enorme soddisfazione stiamo conquistando lentamente tutti i diversi mezzi di comunicazione.

Dopo le diverse citazioni su mensili quali Glamour e Il Mondo, portali Internet quali Fastweb e stazioni radiofoniche quali Radio Kiss Kiss, ora é la volta del mensile Job, di proprietà della CISL, distribuito gratuitamente in oltre 200 000 esemplari. Continua..

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No!

Nuova recensione su Kataweb

Un’altra recensione positiva, questa volta da parte di Kataweb

http://news.kataweb.it/item/551546/gli-affidabili-annunci-di-servizi-online-con-feedback-degli-utenti

Che lo sbarco in Silicon Valley, che abbiamo commentato quattro giorni fa, ci stia già portando fortuna ?

Nuovo look per il Blog (e cambio di indirizzo)

Da qualche giorno abbiamo diradato l’inserimento di nuovi post per rifarci un po’ il look!
Come vedete abbiamo cambiato la grafica del blog, ma, soprattutto abbiamo cambiato l’indirizzo:
da oggi infatti il blog lo trovate su http://www.gliaffidabili.it/blog/ 
Per chi ci segue via RSS vi ricordiamo di aggiornare il vostro feed come segue http://www.gliaffidabili.it/blog/feed/

Riprendiamo la regolare pubblicazione dei post ringraziando il nostro fan Gianluca Di Salvo: a lui dobbiamo infatti la recensione su Apritiweb e la più recente su Techno News Blog.
Grazie !

GliAffidabili e la "reputation economy"

Sull’ultimo numero della rivista americana Fast Company é apparso un articolo interessate sulle promesse e le sfide della cosiddetta “reputation economy“:  l’articolo, oltre che nella versione cartacea del magazine, é disponibile anche online  a questo indirizzo.
Il concetto di reputation economy é nato, sostiene l’autore del pezzo, per indicare che quando si partecipa per esempio a scrivere una voce di Wikipedia o si carica un video su Youtube, si ha la possibilità di accrescere la propria notorietà e fama online, vuoi accreditandosi come esperto su uno specifico argomento, vuoi contribuendo a diffondere materiale divertente. Ma il concetto si é evoluto rapidamente da quando le recensioni ed i commenti espressi online dagli utenti su prodotti e servizi sono diventati essi stessi degli user generated content.
Nell’articolo si parla infatti di alcuni siti americani che fanno del rating di servizi il cuore della propria community: tra gli altri Yelp, (fondato nel 2004 raccoglie oltre 4 milioni di recensioni dai ristoranti a servizi pubblici USA) , TripAdvisor (uno dei più noti siti di turismo dove gli utenti esprimono opinioni su hotel, resort e residence di tutto il mondo), Urbanspoon, (recensioni di ristoranti).
Molte community online, continua l’articolo, funzionano come piccole cittadine e non sono esenti da gossip, rapporti esclusivi e anche da piccole cause occasionali. Il problema consiste principalmente nel controllare e verificare l’autenticità delle recensioni degli utenti, scoraggiando comportamenti scorretti (es. utenti che si recensiscono a vicenda, recensioni negative per ripicche personali, etc….). E’ un tema di cui abbiamo già parlato a proposito de GliAffidabili
qui e qui.
E’ interessante riportare gli approcci utilizzati dai siti di cui sopra per limitare gli abusi degli utenti nel recensire i servizi.

  • I termini di utilizzo di Yelp, per esempio, vietano espressamente lo scambio di recensioni tra utenti: chi viene “pinzato” viene escluso dal sito.
    Yelp premia inoltre i recensori più attivi: la distribuzione delle recensioni mostra che il 10% degli utenti del sito pubblica circa il 90% delle recensioni. Gli utenti più collaborativi sono invitati a far parte della “Yelp Elite Squad” ed ammessi ad eventi e manifestazioni esclusivi.
  • TripAdvisor non punta invece ad una regolamentazione spinta:  Steve Kaufer, il fondatore, ha detto che quando riceve la lamentela di qualche proprietario di hotel per una recensione negativa sul sito gli spiega “E’ matematicamente impossibile per una singola recensione impattare negativamente il giudizio di un hotel quando sullo stesso albergo ci sono oltre 350 commenti”.
    Inoltre gli alberghi sospettati di giudizi fittizi ricevono un cartellino rosso: il fondatore di TripAdvisor sostiene che questo é un ottimo deterrente, più dell’espulsione, tanto é vero che delle oltre 250.000 proprietà elencate, solo 1.000 hanno ricevuto “l”ammonizione”.
  • Urbanspoon, invece, preferisce mescolare i giudizi degli utenti del sito a quelli di critici gastronomici professionisti e blogger che scrivono di cibo.

Tutte esperienze ed approcci interessati da cui é possibile trarre lezioni utili per gestire e moderare anche la community de GliAffidabili.

Bilancio del 2008 per GliAffidabili

In prossimità della fine dell’anno si moltiplicano i bilanci relativi all’anno appena trascorso.
Anche noi non ci sottraiamo al rito e lo facciamo citando i post del blog che hanno segnato gli eventi più significativi de GliAffidabili nel corso del 2008.
Partiamo subito dicendo che un anno fa GliAffidabili non esisteva, se non nelle menti dei fondatori:  12 mesi fa, in questo stesso periodo, si lavorava alla customizzazione della piattaforma per andare online al più presto. Ci siamo riusciti con una primissima release del sito nel mese di marzo 2008 per poi passare ad una versione più stabile (ma sempre in beta) alla vigilia di Pasqua.
Il tam tam sul web sul servizio ha funzionato bene da subito e a poche settimane dalla messa online del sito sono apparse nella blogosfera le prime recensioni  de GliAffidabili che hanno contribuito a dare visibilità al servizio e ad accrescere il numero degli utenti iscritti.
Da mese di aprile, nel tentativo di trovare finanziatori per supportare l’accelerazione del progetto e cercare al contempo più visibilità presso il pubblico degli addetti ai lavori, abbiamo iniziato a presentare il business plan dell’iniziativa presso investitori privati e piccoli fondi di venture capital .  
Il più importante risultato, in tal senso,  é stata la possibilità di partecipare ad alcuni dei più significativiti eventi/progetti in Italia dedicati alla promozione delle startup e della creatività : ricordiamo tra i più significativi la partecipazione a TechGarage  , StartCup Milano Lombardia, Kublai e MindTheBridge. Sulla partecipazione a MindTheBridge vale la pena spendere qualche parola in più:  l’invio e la selezione del nostro business plan é avvenuta all’inizio di settembre; ad ottobre insieme agli altri 13 progetti semi-finalisti siamo stati invitati a presentare GliAffidabili al VentureCamp di Venezia durante una bella ed intensa due giorni fatta di convegni, elevator pitch e occasioni di networking. Infine a fine novembre la nomination de GliAffidabili tra i 7 progetti finalisti e la possibilità di essere incubati per 2 mesi nel 2009 in Silicon Valley
Contestualmente la community de GliAffidabili é cresciuta: a luglio abbiamo “celebrato” il traguardo dei 1.000 utenti registrati, a settembre sono arrivati gli apprezzamenti di Rai International e di Casaleggio e Associati  ed a novembre una bella intervista su Joomla.it. Infine a dicembre il rilascio di nuove funzionalità sulle piattaforma per rendere ancora più semplice e accessibile la ricerca e l’inserimento di profili affidabili !
Non possiamo lamentarci: un anno di lavoro intenso che ci ha regalato molte soddisfazioni !
Il 2009 si presenta già denso di impegni, sfide e nuovi traguardi da raggiungere: si iniza a fine gennaio con il KublaiCamp di Roma mentre ad inizio Febbraio si parte per la Silicon Valley (wow!). ..Ma soprattutto nel 2009 dovremo dimostrare che GliAffidabili non é solo una bella idea, ma un servizio che funziona, con una crescente partecipazione di persone che offrono e cercano servizi e credono nell’importanza dell’affidabilità !

Incentivare i feedback e le recensioni degli utenti ?

Leggevo qui che Amazon ha appena depositato un brevetto per garantire l’esclusiva sui riconoscimenti da offrire agli utenti in cambio delle loro opinioni sui prodotti
Amazon non prevede di regalare premi o denaro a chi é più attivo nel recensire i prodotti sul web, piuttosto permetterà ai recensori più assidui di potersi fregiare di un piccolo stemma (es. top reviewer) che apparirà sotto il proprio nome.
L’idea mi sembra interessante e forse potrebbe trovare applicazione anche su gliaffidabili: d’altra parte può avere un senso premiare simbolicamente chi dedica più impegno a valutare prodotti/servizi a favore di tutta la comunità. Ovviamente é necessario vigilare per evitare abusi, ma se la gratifica é simbolica é più semplice scoraggiare comportamenti scorretti.
Resta il fatto che a leggere la ricerca di Universal McCann sui Social Media che ho già citato in altri due post precedenti, la propensione degli utenti a commentare prodotti e servizi su blog, siti di ecommerce, etc. é già di per sè naturalmente elevata. Voi che ne pensate ?

Nuove recensioni

Ciao,

vi segnaliamo queste due nuove recensioni de gliaffidabili.it recentemente apparse sulla blogosfera:

- JoomlaShow

- Webinteressante.blogspot.com

Ringraziamo di cuore gli autori delle recensioni per l’interesse dimostrato per il nostro progetto.

Nuove recensioni sul web

Siamo lieti di segnalarvi alcune nuove recensioni de Gliaffidabili.it apparse in questi giorni nella blogosfera:

- Maestroalberto
- WebConoscenza
- 2puntozeropertutti

Un ringraziamento particolare agli autori dei blog per la loro gentile segnalazione.